Antica Confetteria Pietro Romanengo fu Stefano

FacebookTwitterGoogle+Condividi

Nasce nel 1870 quando Antonio Maria Romanengo aprì in via della Maddalena un negozio di droghe e generi coloniali, solo in seguito i figli del fondatore iniziarono a dedicarsi alla produzione di frutta candita e di confetti, secondo i canoni dell’antica tradizione genovese, e diedero inizio anche alla produzione delle “novità” francesi di confetteria e di cioccolato.

Ai tempi I negozi dei confettieri parigini erano presi come esempio nelle città importanti d’Italia, soprattutto Genova e Torino, che si distinguevano nell’architettura e nello stile dell’arredamento.
Fu così che intorno al 1850 Pietro decise di restaurare e abbellire la bottega in via Soziglia, che era attiva dal 1814. Il negozio venne arricchito di marmi e legni pregiati, lampadari di cristallo, soffitti dipinti e arredamenti di lusso sul modello parigino che potete ammirare ancora oggi.

Tutta la produzione della ditta è molto legata alle tradizioni della città di Genova e questo è proprio il suo grande valore aggiunto che i cittadini apprezzano da oltre due secoli. Per questo Pietro Romanengo definisce l’impresa della famiglia «una bottega della città antica proiettata nel mondo».

Dell’Antica Confetteria Verdi scrisse che “condiva squisitamente ogni sorta di frutto”; Umberto di Savoia, per le nozze con Margherita, volle i suoi frutti canditi; nel 1857, il Consiglio comunale di Savona regalò i suoi “demizuccheri” a Vittorio Emanuele II in visita alla città e noi di Utopia Pirata vogliamo che tutti i nostri invasori possano ammirare, assaporare e condividere le loro bontà.

Romanengo,utopiapirata



I commenti sono chiusi.

nike sneakers e scarpe sportive online Nuovi Jordans Outlet Online Nike Air Max Outlet Online Nike Free Outlet Online